2016

Ruralità di ieri, sviluppo di domani

Un’opportunità per i giovani laureati e laureandi che vogliono mettersi in gioco per il territorio.Si intitola “Ruralità di ieri, sviluppo di domani: studio inerente i prodotti dell’enogastronomia della Valle del Chiese” ed è la proposta di studio che l’Ecomuseo della Valle del Chiese ha candidato nell’ambito di INCIPIT, il progetto di mutualità innovativa de La Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella, volto a favorire l’inserimento lavorativo dei giovani locali, attraverso lo sviluppo di progetti di ricerca proposti dalle Aziende e dagli Enti che operano nel territorio di competenza della stessa.

SCARICA IL PROGRAMMA
Ruralità di ieri, sviluppo di domani

Il progetto

Ad ogni progetto La Cassa Rurale riconosce un incentivo economico di importo minimo di Euro 1.000 che potrà essere incrementato fino ad un massimo di 5.000 euro. La domanda di partecipazione al bando INCIPIT dovrà essere compilata on-line tramite il sito www.prendiilvolo.it entro le ore 12.00 del 30 giugno 2016. Le candidature verranno successivamente vagliate da una apposita Commissione di Valutazione. L’esito della selezione verrà comunicato ai candidati entro la metà di luglio 2016. Per maggiori informazioni sul bando per i giovani www.prendiilvolo.it, per maggiori info sul progetto dell’Ecomuseo della Valle del Chiese info@ecomuseovalledelchiese.it

L'opportunità

Un’opportunità per i giovani non solo per investire le loro conoscenze di studio in favore del territorio, ma anche per approfondirne la conoscenza. Il progetto promosso dall’Ecomuseo è finalizzato alla creazione di una mappa territoriale della Valle del Chiese relativa alle tipicità enogastronomiche, che raccolga i prodotti e i produttori presenti sul territorio illustrandone le caratteristiche. Al bando possono partecipare studenti regolarmente iscritti ad un percorso universitario o post-universitario che abbiano già sostenuto più dei due terzi degli esami previsti dal proprio percorso universitario (laurea di primo o secondo livello); giovani che abbiano concluso il proprio percorso universitario da non più di 30 mesi (laurea di primo o secondo livello) e giovani che stiano frequentando un dottorato o master post-universitario.